Sfida

  • Rispondere alle esigenze di mobilità del capoluogo toscano grazie alla messa in servizio, gestione e manutenzione di una soluzione di mobilità flessibile, sicura e rispettosa dell’ambiente.
  • Reclutare, formare e accompagnare il personale, trasformando la città per renderla più bella, lavorando con un consorzio di imprese italiane e francesi.
  • Supervisione della costruzione di linee aggiuntive.

35

milioni di passeggeri ogni anno

2,5

milioni di kilometri percorsi ogni anno

50. 000

tonnellate di emissioni di CO2 in meno negli ultimi 10 anni

Soluzioni

Tempi di trasporto più brevi, maggiore comfort e tranquillità.

La vita degli abitanti di Firenze e dei turisti ha subìto una svolta positiva il 14 febbraio 2010, data della messa in circolazione del primo tram. Veloce, silenzioso e pulito, il tram si è fuso naturalmente nel panorama della città delle arti con il suo design estetico.

Ma l’impresa è stata ardua e le sfide da superare numerose. L’infrastruttura era insufficiente e le carrozze dei tram sono state consegnate in ritardo. Nonostante tutto, RATP Dev è riuscita a rispettare tempi di attivazione di questo tipo di trasporto completamente nuovo adattando i programmi di messa in esercizio e manutenzione. Siamo addirittura riusciti a completare il tutto prima della scadenza programmata, reclutando e formando i conducenti e i team di controllo e manutenzione in due mesi invece di tre. Sin dal suo primo anno di esercizio la nuova tramvia ha conquistato i fiorentini, arrivando a quota 20 milioni di passeggeri, il l 20% in più dell’obiettivo iniziale.

Nel luglio 2018 la linea T1 (Villa Costanza – Stazione SMN) è stata prolungata fino all’ospedale di Careggi. Con l’estensione attualmente in servizio, i fiorentini possono spostarsi da un capolinea all’altro con un tram ogni quattro minuti dalle 5 di mattina fino a mezzanotte e mezza (Fino alle 2 di notte il venerdì e il sabato sera). Il numero annuale di passeggeri è stato stimato a più di 20 milioni quest’anno.

Meno di un anno dopo, l’11 febbraio 2019, RATP Dev ha aperto la linea T2 che collega il centro città con l’aeroporto Firenze-Peretola, offrendo ai 900.000 abitanti dell’area fiorentina e ai 16 milioni di turisti annui dell’agglomerato fiorentino una rete perfettamente integrata alla città, che facilita la vita urbana locale. Oggi, sono circa 35 milioni i passeggeri che usufruiscono della rete tramviaria ogni anno (Dato del 2019) - ossia il triplo rispetto a dieci anni fa. La rete si estende su un percorso di 16,8 km con 38 stazioni.

Il tram ha ridotto drasticamente il numero di auto ed altri veicoli privati che circolano in città. Nel corso di 10 anni l’uso del tram ha permesso di risparmiare 30 milioni di viaggi in auto, con un relativo abbattimento di 50.000 tonnellate di emissioni di CO2. Risultato: Riduzione del rumore, dello stress e dell’inquinamento per un centro città più pulito, gradevole e “amico del pedone”.

Con l’aumento dell’uso del tram, il centro di Firenze si è trasformato e continua a crescere in bellezza. Il traffico di automobili non intasa più le strade e i passeggeri possono ormai spostarsi con maggiore scioltezza.

Stiamo già lavorando e supervisionando, in collaborazione con le istituzioni, il futuro progetto e cantiere di una nuova linea tranviaria che collegherà Bagno a Ripoli, per servire il sud-est della città, oltre a seguire con attenzione quelle già definite, decise o in previsione per Le Piagge – Campi, e le estensioni per San Marco e Sesto fiorentino. Le nuove tratte completeranno la rete attuale per fare di Firenze una città sempre più vicina.

Florence

Desidero ringraziare RATP Dev e tutto il suo staff per aver garantito un elevato livello di servizio a milioni e milioni di passeggeri negli ultimi dieci anni.”.

Dario NARDELLA
Sindaco di Firenze

Per saperne di piu

GEST

Jean-Luc Laugaa

Direttore generale

Contattaci