Dal 15 settembre tre nuovi bus per la circolare di San Giovanni Valdarno

Sindaco, assessore e Ad di Autolinee Toscane davanti ad un nuovo mezzo
Sindaco (a sinistra) stringe la mano a Jean-Luc Laugaa, Ad di Autolinee Toscane. Presente anche l’assessore all’istruzione.

SAN GIOVANNI VALDARNO – Tre nuovi bus per il trasporto pubblico di San Giovanni Valdarno. Con l’avvio del nuovo anno scolastico il servizio urbano della città si arricchirà di tre nuovi mezzi, moderni, accessibili e confortevoli, consentendo a tutti i cittadini e studenti di spostarsi in modo più comodo.

I mezzi, acquistati da Autolinee Toscane grazie ad un investimento di circa 370 mila euro, saranno di colore bianco, con in evidenza i loghi caratteristici, svolgeranno il servizio sia per le scuole dell’infanzia che quelle di gradi superiori e faranno anche il servizio di trasporto urbano, la linea circolare, già in funzione dall’inizio di luglio.

Soddisfazione da parte del Sindaco di San Giovanni Valdarno, Maurizio Viligiardi, che, presente alla consegna dei mezzi, guarda con grande ottimismo alla rivoluzione del trasporto pubblico locale avviata poche settimane fa e che si concretizzerà da settembre in poi, proprio con l’avvio del trasporto scolastico che, unito a quello urbano, offrirà a tutti i cittadini la possibilità di muoversi più facilmente sul territorio.

Il servizio scolastico, che prenderà ufficialmente il via dal 15 settembre, prevede apposite corse dedicate all’infanzia, ad uso esclusivo dei bambini – che si estenderà su tutto il territorio e servirà le scuole Rodari, Don Milani, La Pira, Bani, Rosai Caiani, Agostiniane – e un servizio scolastico a “Porte Aperte”, rivolto ai ragazzi delle scuole primarie con la presenza di accompagnatori e scuole secondarie, ma su cui potranno salire anche i cittadini.

«Si tratta di un investimento importante che va a sostenere un’idea di città accessibile, vicina, moderna e capace di soddisfare l’esigenza di mobilità di tutto territorio, sia studenti che cittadini – afferma il Sindaco di San Giovanni Valdarno, Maurizio Viligiardi – Crediamo che la scelta giusta sia quella di offrire alla cittadinanza un modo semplice, comodo ed economico per spostarsi».

Soddisfazione anche da Autolinee Toscane che, come promesso, ha subito messo in campo importanti risorse per rinnovare la flotta e migliorare la qualità di un servizio rivolto a tutta la collettività, garantendo non solo l’innovazione ma anche la sicurezza e l’accessibilità.

Infatti i mezzi, con una lunghezza di 8 metri, sono capaci di ospitare fino a 34 passeggeri, di cui 24 con posto a sedere, più 1 posto attrezzato e riservato per disabili (con pedana manuale per agevolare salita e discesa).
«Rinnovare il parco mezzi è fondamentale per rendere efficiente il servizio e offrire all’utenza una valida alternativa al mezzo privato – afferma Jean-Luc Laugaa, Ad di Autolinee Toscane – Lo dimostra anche l’attenzione della popolazione. Nei primi due mesi dell’avvio della linea circolare oltre 500 persone hanno scelto di utilizzare la linea circolare».

Infatti la linea circolare, avviata dagli inizi di luglio, conta già apprezzamenti da parte dei cittadini. In molti stanno scegliendo, anche quotidianamente, di usufruire di un servizio di trasporto che, con cadenza oraria, consente di spostarsi su tutto il territorio comunale, dal centro storico al cimitero, dall’Ospedale ai supermercati, passando per il centro storico e le zone limitrofe.

«Sono dati che fanno ben sperare – conclude il Sindaco Viligiardi – dopo il periodo estivo e l’avvio delle scuole invitiamo tutti i cittadini ad utilizzare questo nuovo servizio. Strutturato e pensato per spostarsi liberamente in tutta la città, con un’offerta estesa, capillare, frequente. Un’ulteriore opportunità che mi preme evidenziare è il fatto che gli studenti abbonati al servizio di trasporto scolastico avranno compreso nel loro personale abbonamento, valido dal 15 settembre al 10 giugno, anche la possibilità di utilizzare tutte le corse della circolare urbana in orario extrascolastico senza dover acquistare altro biglietto».

Scarica il comunicato

Comments for this post are closed.