“Club Tram” Ratp. Le tramvie del mondo a Firenze

IMG_3169FIRENZE, 22 GIUGNO – Il “Club Tram” Ratp ha scelto Firenze per riunirsi e confrontarsi sulle diverse esperienze di gestione e individuare innovazioni per migliorare il servizio. E nel corso della due giorni fiorentina la delegazione 10 fra direttori generali e amministratori delegati di società del GruppoRatp ha incontrato in Palazzo Vecchio la vicesindaca Cristina Giachi e l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti.

“Il Club Tram – ha precisato Jean-Luc Laugaa, amministratore delegato di Gest– è, per tutti noi, un importante appuntamento di lavoro. Ci serve per confrontare le diverse esperienze di gestione e per individuare possibili innovazioni finalizzate al miglioramento del servizio. Questa condivisione ci aiuta ad affrontare, e qualche volta anche a prevenire, problemi di gestione nel nostro lavoro quotidiano. Incontrare l’Amministrazione comunale è stata l’occasione per presentare questa nostra attività internazionale e assicurare il massimo impegno dell’intero Gruppo, oltre che di Gest in prima persona, nella gestione della tramvia di Firenze. Un’esperienza – conclude Jean Luc – a cui l’intero Gruppo crede molto: siamo consapevoli che gestire al meglio la tramvia di Firenze costituisce un ottimo biglietto da visita in tutto il mondo”.

“Siamo orgogliosi che abbiano scelto Firenze per il loro incontro – sottolinea la vicesindaca Giachi –. La quantità di passeggeri che Ratp muove nel mondo è impressionante: 440 milioni con 24 linee di tramvia, 250 chilometri di rete. Da parte nostra siamo soddisfatti di aver realizzato due linee tranviarie in quattro anni. La partnership con Ratp è fondamentale per far di Firenze una città all’avanguardia nel mondo come si capisce dalle esperienze dei direttori generali e degli amministratori delegati presenti”.

“Il nostro obiettivo è una città che si sposti sempre più usando il trasporto pubblico e la tramvia rappresenta uno degli elementi fondamentali – aggiunge l’assessore Giorgetti -. In questi otto anni di servizio la linea 1 ha riscosso un successo sempre crescente arrivando a superare i 14 milioni di passeggeri all’anno. E siamo fiduciosi che le linee 2 e 3 avranno lo stesso gradimento, consentendo di trasportare il modo efficiente ed ecologico fino a 40 milioni di passeggeri. In questo modo, anche grazie alla contestuale riorganizzazione del trasporto pubblico su gomme, muoversi in città con il mezzo pubblico diventerà sempre più appetibile e funzionale”

Il “Club Tram” ha scelto di riunirsi a Firenze, città che – con Gest – si appresta a vivere l’avvio di due nuove linee tramviarie che raggiungeranno Careggi e Peretola. Gli amministratori delegati arrivati in città, che operano in 6 Paesi di 4 continenti con circa 4.500 dipendenti, tra Stati Uniti, Algeria, Cina, Francia, Marocco e Italia, e presto anche nella città di Lusailin Qatar, si sono incontraticon l’obiettivo di confrontarsi, condividere e studiare le esperienze fatte in ogni contesto, da Washington a Tucson, dall’Ile de France a Valanciennes, da Algeri ad Oran, da Costantine a Sidi Bel Abbes, da Ouargla a Setif, da Casablanca a Hong Kong.

La delegazione ha incontrato l’Amministrazione comunale e ha illustrato l’attività che il Gruppo svolge nel mondo e l’esperienza maturata a livello internazionale, compresa quella della città di Firenze che, con la Linea T1 conta un successo di 14 milioni di passeggeri l’anno. Realtà che fanno del Gruppo Ratp, il terzo in Europa e il 5° nel mondo specializzato nella gestione delle tramvie.

Comments for this post are closed.