Tpl, dal 1° giugno il servizio passa ad Autolinee Toscane

Cap nuovi bus Prato MontecatiniSarà il 1° giugno 2020 il primo giorno della nuova gestione del trasporto pubblico locale su gomma in Toscana. Con una delibera approvata all’unanimità dalla Giunta, la Regione Toscana ha stabilito che il nuovo contratto di servizio con l’affidamento a lotto unico regionale all’azienda Autolinee Toscane (di proprietà della francese Ratp) avrà efficacia dal 1° giugno 2020 al 31 maggio 2031. Il contratto di servizio sarà firmato a breve.

Abbiamo deciso di proseguire con la massima celerità per dare attuazione alla gara – ha spiegato l’assessore a trasporti e infrastrutture Vincenzo Ceccarelli -, procederemo con la stipula del contratto, sottoposto ad efficacia differita, all’avvio del servizio programmato per il 1 giugno prossimo”. Continua a Leggere

Intervista a Laugaa: «Noi siamo pronti a lavorare, per la gara vinta più grande d`Europa» (Corriere fiorentino)

CorriereGEST1212 Corriere fiorentino – 12 dicembre 2019 – di Marzio Fatucchi – Con Jean Luc Laugaaa, Ad di Gest, uomo di Ratp in Italia, non si può che partire parlando della vittoria della «sua» Autolinee Toscane nella gara per il trasporto pubblico regionale, un bando da 5 miliardi di euro. «È la gara più grande mai vinta in Europa».

Cosa significa per i cittadini toscani? «Lo spiegherà la Regione. Noi siamo pronti a lavorare».

Che insegne avranno i bus: quelle francesi di Ratp? «Guardi, non è che “arrivano i francesi”, non è una conquista. Siamo Autolinee Toscane, sarà quello il logo, un`azienda italiana, con dipendenti italiani, che pagherà le tasse qui. Ma ancora non so quando partiremo».

Allora parliamo di quel che già gestite. Il 2019 si chiuderà con 1,8 milioni di passeggeri in meno sulla linea 2 della tramvia fiorentina. Siete proprio sicuri che la città «voglia» la tramvia come assicura Palazzo Vecchio?Sono convintissimo che Firenze non può permettersi un metodo di trasporto pubblico hard diverso dalla tramvia. La metropolitana no, Firenze è troppo piccola: qui il centro lo attraversi in 20 minuti“.

Leggi l’articolo

Tpl, via alla rivoluzione “E’ una vittoria storica” (La Nazione)

Nazione1212 La Nazione – 12 dicembre 2019 – di Stefano Vetusti – «E` una vittoria prima di tutto dei toscani, che nei prossimi anni avranno un servizio di trasporto pubblico locale migliore, con bus ecologici, moderni, una tariffa unica per tutta la regione e quindi più equo, una flotta di mezzi che verrà rinnovata del tutto e che avrà un`età media di 6 anni.

I lavoratori (circa 5mila) saranno garantiti, la Regione Toscana ha messo 80 milioni in più per tutelarli nel loro diritto a mantenere il posto di lavoro». E` raggiante il governatore della Toscana, Enrico Rossi, mentre annuncia la sentenza del Consiglio di Stato che respinge gli appelli di Mobit Scarl (riunisce sette aziende di trasporto pubblico toscane e di cui fa parte Fs), l`altra azienda composta dagli attuali gestori che aveva partecipato alla gara. Continua a Leggere

Nuovo via libera alla gara dei bus. Vale 4 miliardi (la Repubblica – Firenze)

Repubblica1212 la Repubblica – 12 dicembre 2019 – di Ernesto Ferrara e Ilaria Ciuti – I francesi di Ratp ora si possono davvero prendere i bus toscani. La gara per la gestione unica del trasporto pubblico regionale su gomma ideata nel 2010, bandita nel 2015 e come nella migliore tradizione della burocrazia italica passata da una trafila di carte bollate durata oltre 1.200 giorni – arriva ora ad una svolta decisiva: il Consiglio di Stato ieri ha riconosciuto la legittimità della condotta e del bando della Regione Toscana, che ha affidato il servizio ad un`unica società, “Autolinee Toscana” (al 100% nelle mani colosso francese Ratp), respingendo tutti gli appelli proposti dall`altro partecipante, cioè “Mobit Scarl”, il raggruppamento dei gestori attuali -14 consorzi e 26 imprese toscane, da Cap ad Ataf a Linea – capeggiato da Busitalia di Ferrovie. E quasi dieci anni dopo l`inizio dell`epopea è una rivoluzione per 3 milioni e 700 mila toscani che vede la luce.

Leggi l’articolo

Il Consiglio di Stato dà ragione ai francesi. Bus toscani a Ratp (Il Sole 24 Ore)

Sole1212 Il Sole 24 Ore – 12 dicembre 2019 – di Silvia Pieraccini – La battaglia giudiziaria è finita, dopo cinque anni senza esclusione di colpi. Dalla prossima primavera-estate tutti i bus, urbani ed extraurbani, che circolano in Toscana saranno gestiti da Ratp, il gruppo francese della mobilità che ha accumulato esperienza col trasporto pubblico di Parigi e che fa capo al ministero dei Trasporti transalpino. Continua a Leggere

Intervista a Bruno Lombardi, Presidente di AT: “Porterò bus nuovi in tutta la Toscana”

laRepubblica-29102019la Repubblica – Firenze; 29 Ottobre 2019 – di Ilaria Ciuti –  Intervista al presidente di Autolinee Toscane

Un biglietto unico del bus per tutta la Toscana, lo compri a Firenze e lo usi a Livorno. Una super tecnologia che informa in tempo reale i passeggeri. Investimenti per 550 milioni, bus nuovi non solo a Firenze ma in tutta la regione. Sono solo alcuni dei vantaggi che Bruno Lombardi, presidente di Autolinee Toscane (AT, al100% del gigante francese Ratp) assicura a proposito del servizio bus sull’intera Toscana che si prevede inizi a gennaio. Ne sarà titolare At, vincitrice della gara regionale, cui muove guerra il perdente Mobit (tutte le aziende toscane tra cui fa la parte del leone Busitalia di Ferrovie, che guida Mal). Una sfida a suon di ricorsi, ultimo e fondamentale quello al Consiglio di Stato di cui si sta aspettando sentenza. At-Ratp si è stancata e ha spedito ieri 412 lettere ad altrettanti i stakeholders toscani. Continua a Leggere

Tramvia di Firenze, successo e corse affollate (TGR RAI Toscana)

Oltre 100.000 persone prendono ogni giorno la tramvia fiorentina. Un successo che però pone anche qualche criticità come il sovraffollamento. Il servizio della TGR Rai Toscana che sale sul tram e raccoglie opinioni e valutazioni dei passeggeri. Intervistato anche Jean-Luc Laugaa, Ad di GEST (RATP), gestore della tramvia di Firenze. “Portavamo tanti pendolari ed oggi molti turisti perché questo mezzo attrae tanti passeggeri. Siamo vittime di questo successo”.

Tpl a Latina, inaugurate le prime paline elettroniche di CSC Mobilità

colettaottone2OKLATINACORRIERE.IT – 29 luglio 2019 – Sono state inaugurate oggi, ad un anno dall’avvio del nuovo servizio di trasporto pubblico locale di Latina, le prime paline elettroniche. Si tratta di un’istallazione, presso la stazione degli autobus di via Vittorio Cervone, in via sperimentale fino a settembre.

Le altre paline saranno istallate in altre fermate individuate da Csc Mobilità in via Duca del Mare, corso della Repubblica, piazzale Prampolini, via XVIII Dicembre, viale XXIV Maggio e stazione ferroviaria. Continua a Leggere

Trasporti: in Toscana servizio affidato ad Autolinee Toscane (ANSA)

ansa-700x366-precomposed(ANSA) – FIRENZE, 3 MAG – Pubblicato oggi il decreto di assegnazione ad Autolinee Toscane spa, azienda del gruppo francese Ratp, della gara unica regionale per il servizio di tpl su gomma in tutta la Toscana. La Regione, spiega una nota, ha decretato l’affidamento del servizio nel rispetto e in attuazione della sentenza della Corte di giustizia europea dello scorso 21 marzo, nonchè in attuazione dell’accordo firmato dalla Regione, At e Mobit (consorzio concorrente nel bando di gara) a dicembre 2017, in coincidenza con la stipula del contratto-ponte di due anni, in vigore fino al 31 dicembre 2019, che affidava la gestione del servizio di tpl in via transitoria. Tuttora aperto un contenzioso davanti alla giustizia amministrativa: a ottobre fissata l’udienza del Consiglio di Stato. La base di gara per il trasporto pubblico locale su gomma in Toscana è pari a 2,77 miliardi di euro per 11 anni di servizio. A questo si aggiungono 190 milioni circa per l’acquisto di nuovi mezzi. Il valore complessivo della gara, con i ricavi da biglietti e abbonamenti, è pari a circa 4 mld.