Tpl, dal 1° giugno il servizio passa ad Autolinee Toscane

Cap nuovi bus Prato MontecatiniSarà il 1° giugno 2020 il primo giorno della nuova gestione del trasporto pubblico locale su gomma in Toscana. Con una delibera approvata all’unanimità dalla Giunta, la Regione Toscana ha stabilito che il nuovo contratto di servizio con l’affidamento a lotto unico regionale all’azienda Autolinee Toscane (di proprietà della francese Ratp) avrà efficacia dal 1° giugno 2020 al 31 maggio 2031. Il contratto di servizio sarà firmato a breve.

Abbiamo deciso di proseguire con la massima celerità per dare attuazione alla gara – ha spiegato l’assessore a trasporti e infrastrutture Vincenzo Ceccarelli -, procederemo con la stipula del contratto, sottoposto ad efficacia differita, all’avvio del servizio programmato per il 1 giugno prossimo”. Continua a Leggere

Tramvia, la T1 compie 10 anni: trasportati oltre 142 milioni di passeggeri e fatto 300 volte il giro del mondo

tram10anniFIRENZE – 14 Febbraio 2020 – Si sono incontrati su una delle infrastrutture più importanti della linea, il nuovo ponte alle Cascine. È stato festeggiato così il decimo compleanno della T1 dai sindaci Dario Nardella, Sandro Fallani e Francesco Casini e dall’ad di Gest Jean-Luc Laugaa. Presenti  anche l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti e il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni. Il primo viaggio della linea 1 da Villa Costanza-Stazione Santa Maria Novella risale infatti al 14 febbraio 2010 e poi dal 16 luglio 2018 si è aggiunto il nuovo tratto fino a Careggi.

Un compleanno importante con numeri da record: in dieci anni la T1 ha trasportato 142 milioni e 300mila passeggeri (come se tutta la popolazione toscana fosse salita in tram 40 volte e quella italiana oltre due) e percorso 12,5 milioni di chilometri, pari a fare 300 volte il giro del mondo. E se si aggiunge la T2 in servizio da un anno, il numero balza a 151 milioni e 800mila passeggeri. Sono 140mila le persone che ogni giorno utilizzano il tram.  

Di pari passo al successo numerico c’è quello del gradimento del servizio tra i passeggeri. Dalle ricerche effettuate periodicamente da Gest, risulta che oltre il 90% dei viaggiatori è soddisfatto del servizio e che il 97% apprezza la puntualità e regolarità. Sempre da queste indagini emerge che tra il 22% degli intervistati ha sostituito il mezzo privato con il tram (19% auto e 3% due ruote).

Questo si è tradotto in dieci anni in 30 milioni di spostamenti in meno sui veicoli privati, quindi un numero imponente di mezzi sulle strade cittadine, e in un taglio di emissioni di Co2 pari a 50.000 tonnellate. Un beneficio indubbio sia per quanto riguarda la mobilità sia la qualità dell’aria.  Continua a Leggere

Dopo 4 anni via libera alla gara

ratp-dev-autolinee-toscane-pulman-360x240FIRENZE, 11 dicembre 2019 – Dopo la positiva sentenza della Corte di Giustizia dell’Ue è arrivata oggi quella, altrettanto positiva, del Consiglio di Stato.

Una sentenza che conferma la legittimità dell’operato della Regione Toscana in merito alla gara per la gestione del trasporto pubblico su gomma. “E’ una sentenza che accogliamo positivamente – commenta Bruno Lombardi, presidente di Autolinee Toscane (AT) – e che, come tutte le sentenze, non si commentano ma si rispettano”.

Il presidente Lombardi prosegue confermando “Il massimo impegno nel lavoro che abbiamo già avviato, e che da ora in avanti intensificheremo, per preparare al meglio e nel più breve tempo possibile, il subentro nella gestione del servizio”.

Lombardi conclude rivolgendosi direttamente agli attuali gestori: “Mi auguro che da parte delle attuali aziende vi sia una positiva collaborazione nel fornire le necessarie informazioni in modo da favorire la continuità del servizio, ed evitare così disagi e difficoltà sia agli utenti, ai lavoratori del settore ed anche ad Autolinee Toscane”.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

AT invia 500 lettere per ricordare impegni e vantaggi

ComunicatoFIRENZE, 2 NOVEMBRE 2019 – Autolinee Toscane (AT) ha inviato oltre 500 lettere a tutti gli stakeholders della Toscana, dai rappresentanti delle istituzioni – assessori e consiglieri regionali, presidenti di provincia e sindaci, parlamentari ed europarlamentari – alle associazioni di categoria ed organizzazioni sindacali.Con l’obiettivo di:
• ricostruire le tappe e i contenuti relativi alla gara per la gestione del trasporto pubblico su gomma in Toscana;
• ricordare i vantaggi che questa gara produrrà per gli utenti, i lavoratori e per le istituzioni;
• illustrare gli impegni che AT – l’azienda che ha presentato al migliore offerta, aggiudicandosi la gara – adotterà per migliorare il servizio, investendo in toscana più di 550 milioni di euro e garantendo a tutti i dipendenti il mantenimento del posti di lavoro.

Vorremmo – dice Bruno Lombardi, Presidente di AT – riportare un po’ di chiarezza su questa vicenda. Da tempo e con sempre maggiore frequenza si leggono notizie parziali, con molte omissioni e ingiustificati toni allarmistici. Un po’ più di serietà e di coerenza con gli impegni sottoscritti aiuterebbe a gestire questo impegnativo passaggio, qualunque sia la sua conclusione. Aggiungo: in attesa delle decisioni del Consiglio di Stato non guasterebbe anche un po’ più di tranquillità, visto che nessuno ha intenzione, né vuole compiere atti irreversibili, né danneggiare gli attuali gestori”. Continua a Leggere

Tramvia: “Pronti a gestirla bene”

congressomobilitàFirenze, 26 giugno – “Per avere un moderno sistema di trasporti è necessario prima creare le infrastrutture e poi gestirle bene. Presto avremo tre linee. Noi siamo pronti a gestirle in modo che siano affidabili, sicure e puntuali. Mi auguro poi che la rete tramviaria venga completata, in modo che possa esprimere tutte le sue potenzialità ed estendere i benefici all’intera città”.

Queste le parole di Jean-Luc Laugaa, Ad di GEST, gestore della tramvia di Firenze, che questa mattina è intervenuto all’iniziativa “Infrastrutture e mobilità” organizzato dalla Regione Toscana per fare il punto sul Piano Regionale Integrato Infrastrutture e Mobilità.

“Ci impegniamo, ci impegniamo, ci impegniamo – commenta Laugaa – Ci impegniamo molto per offrire un servizio che punti alla regolarità, affidabilità, importando anche soluzioni ed esperienze del mondo. Ci impegniamo anche sul fronte della sicurezza e, soprattutto, nel dialogo continuo con i passeggeri. Solo così, con questo impegno costante, si può garantire un buon servizio”.

Per GEST, che si appresta a gestire le nuove linee dirette a Careggi e Peretola, è rilevante anche guardare la mobilità fiorentina nel suo complesso e in prospettiva. “Toccheremo Scandicci, Careggi e Peretola, è prevista la linea 4 e alcune estensioni, ma è necessario toccare anche la parte Sud di Firenze, completare il sistema tramviario e portare il servizio in tutta la città, per una Firenze moderna e sempre più europea”.

Per far funzionare un sistema è però necessaria anche maggiore integrazione e sinergia. “È indispensabile agire secondo una logica di intermodalità, di sinergia ma anche rinnovamento urbano – conclude Laugaa – Villa Costanza è un punto di intermodalità che funziona, ma ha anche valorizzato l’intera area, attraendo investimenti produttivi e servizi. È stato impressionante vedere che, durante Firenze Rocks, sono stati venduti 20 mila euro di biglietti, tanti quanti ne vengono venduti alla stazione di Gare du Nord a Parigi”.

Scarica il comunicato stampa

“Club Tram” Ratp. Le tramvie del mondo a Firenze

IMG_3169FIRENZE, 22 GIUGNO – Il “Club Tram” Ratp ha scelto Firenze per riunirsi e confrontarsi sulle diverse esperienze di gestione e individuare innovazioni per migliorare il servizio. E nel corso della due giorni fiorentina la delegazione 10 fra direttori generali e amministratori delegati di società del GruppoRatp ha incontrato in Palazzo Vecchio la vicesindaca Cristina Giachi e l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti.
Continua a Leggere

Le tramvie di tutto il mondo a Firenze (Comunicato Stampa)

SCANDICCI, 21 GIUGNO 2018 – Oggi e domani GEST riceverà a Firenze 10 amministratori delegati delle aziende del gruppo Ratp che in 6 Paesi di 4 continenti, tra Stati Uniti, Algeria, Cina, Francia, Marocco e Italia (e presto anche in Qatar), gestiscono 250 km di tramvie muovendo 440 milioni di persone ogni anno.

Per GEST, azienda del Gruppo Ratp, 3° gruppo europeo e il 5° nel mondo specializzato nella gestione delle tramvie, si tratta di un importante occasione di lavoro per confrontare esperienze e innovazioni nella gestione tramviaria. Continua a Leggere

Autolinee Toscane: Sì al Contratto-Ponte

48-autolinee-toscana-autobusFirenze 28 dicembre 2017 – “Abbiamo detto Sì al Contratto-Ponte perché così si esce dall’incertezza e si migliora il servizio con benefici per tutti, dagli utenti ai dipendenti”. Questo il commento del presidente di Autolinee Toscane (AT), ing. Bruno Lombardi sul Contratto-Ponte del Tpl toscano che sarà firmato domani presso la sede della Regione Toscana tra gli attuali Gestori del servizio, One, AT e la stessa Regione. Contratto che consentirà agli attuali Gestori di operare fino al 31 dicembre 2019.

“È un accordo utile – spiega il presidente di AT – perché sblocca una situazione precaria migliorando il servizio. Il Contratto-Ponte prevede una gestione unificata del servizio nell’intera regione, impegna gli attuali Gestori a realizzare investimenti per nuovi bus, tecnologie, strutture oltre a potenziare l’informazione agli utenti. È quindi un accordo utile per tutti – prosegue Lombardi – per i toscani che usano il bus, per i dipendenti del settore, ed è utile anche per l’azienda a cui sarà aggiudicata la gestione definitiva del Tpl che erediterà un servizio meno precario”.

Il Contratto-Ponte affida, fin dal 1° gennaio, il servizio del Tpl ad un unico gestore, chiamato a garantire un servizio omogeneo su tutta la Regione, a realizzare una serie di investimenti per ammodernare il servizio e per la messa a norma di alcuni impianti, ciò darà una prospettiva positiva al posto di lavoro dei 5mila dipendenti. In cambio, il gestore unico che include gli attuali gestori, riceverà dalla Regione finanziamenti certi oltre a beneficiare anche di un ritocco alle tariffe. Alla Regione spetta il compito di svolgere un rigoroso controllo del rispetto degli impegni sottoscritti e di applicare penali in caso di inadempienze.

“Abbiamo dato il nostro assenso – conclude il presidente di AT – perché, in attesa del pronunciamento della Corte di giustizia europea che dovrebbe sbloccare l’esito della gara (atteso per l’estate 2018), tutto ciò che serve a migliorare il servizio è cosa positiva. Con l’arrivo di 200 nuovi bus, e con un miglioramento della manutenzione di quelli già in esercizio gli utenti avranno più comfort, ci saranno meno guasti e anche meno inquinamento”.

Scarica il comunicato stampa

Dal 15 settembre tre nuovi bus per la circolare di San Giovanni Valdarno

Sindaco, assessore e Ad di Autolinee Toscane davanti ad un nuovo mezzo
Sindaco (a sinistra) stringe la mano a Jean-Luc Laugaa, Ad di Autolinee Toscane. Presente anche l’assessore all’istruzione.

SAN GIOVANNI VALDARNO – Tre nuovi bus per il trasporto pubblico di San Giovanni Valdarno. Con l’avvio del nuovo anno scolastico il servizio urbano della città si arricchirà di tre nuovi mezzi, moderni, accessibili e confortevoli, consentendo a tutti i cittadini e studenti di spostarsi in modo più comodo.

I mezzi, acquistati da Autolinee Toscane grazie ad un investimento di circa 370 mila euro, saranno di colore bianco, con in evidenza i loghi caratteristici, svolgeranno il servizio sia per le scuole dell’infanzia che quelle di gradi superiori e faranno anche il servizio di trasporto urbano, la linea circolare, già in funzione dall’inizio di luglio. Continua a Leggere

RATP NON HA VALIDATO IL ‘CORRIDOIO COLOMBO’

Andrea Buonomini
Andrea Buonomini

ROMA – 30 MAGGIO 2017 – Ratp Dev Italia S.r.l. smentisce quanto dichiarato dagli architetti Andrea Giunti e Giancarlo Sapio che, come riportato da alcuni mezzi di informazione, in sede di presentazione del “Corridoio Colombo” (una linea metropolitana con 15 stazioni che dovrebbe collegare l’Eur con la nuova Fiera di Roma), hanno attribuito a Ratp la validazione del progetto.

“Ci teniamo a precisare che Ratp non ha validato né condiviso alcuna ipotesi progettuale. Cogliamo l’occasione per ribadire nuovamente che la priorità assoluta di quel quadrante (il X Municipio) resta la trasformazione della Roma-Lido in moderna metropolitana da farsi con il progetto definitivo pronto per poter essere cantierizzato, ovviamente dopo opportuna gara e con il necessario coinvolgimento dell’attuale gestore” – ha commentato Andrea Buonomini, Responsabile Sviluppo RATP Dev Italia. Continua a Leggere